Daniel Goleman definisce
l’INTELLIGENZA EMOTIVA:”La capacità di riconoscere i propri sentimenti e quelli degli altri e di saper gestire le emozioni in modo efficace”
Come può essere utile durante un colloquio di lavoro?
Una persona con un’ intelligenza emotiva sviluppata è empatica e affronta con abilità anche i problemi e le situazioni più difficili.
L’Intelligenza Emotiva ha cinque caratteristiche fondamentali, esaminiamole insieme:

-Ⓐⓤⓣⓞⓒⓞⓝⓢⓐⓟⓔⓥⓞⓛⓔⓩⓩⓐ
ovvero la capacità di saper stimare sè stessi in maniera realistica.
Capita che il selezionatore chiede di elencare un pregio e un difetto.
Puoi raccontare un tuo difetto, dimostrando di esserne consapevole e di avere già cominciato a lavorarci sopra per risolverlo.

-Ⓐⓤⓣⓞⓒⓞⓝⓣⓡⓞⓛⓛⓞ significa controllare i propri sentimenti cercando di adattarli alle circostanze, riuscendo a mantenere sempre un clima positivo.
Puoi raccontare, durante il colloquio, di una situazione complicata che hai vissuto in cui sei riuscito a risolvere invece il problema.
L’autodisciplina ti può essere utile nel caso il selezionatore decida di metterti alla prova, per esempio durante una stress interview, cercando di provocarti per vedere la tua reazione. Devi saper mantenere la calma!

– Ⓜⓞⓣⓘⓥⓐⓩⓘⓞⓝⓔ porta a fare qualsiasi cosa con passione e entusiasmo.
Ti serve per esprimere il motivo per cui desideri candidarti per quella posizione, spiegando perché ti piace fare quel lavoro o perché desideri lavorare proprio per quell’azienda.

– Ⓔⓜⓟⓐⓣⓘⓐ
Le persone empatiche possiedono la grande capacità di prendere in considerazione i sentimenti e gli stati d’animo degli altri, risolvendo in maniera positiva le situazioni più complicate.
Durante i colloqui quasi tutti riferiscono di essere empatici, ma lo dimostrano con difficoltà. Ti consiglio di pensare a un’ esperienza personale all’ interno di un gruppo e hai saputo sfruttare la tua empatia per riuscire a coordinare fra loro persone molto diverse.

-Ⓒⓐⓟⓐⓒⓘⓣà Ⓡⓔⓛⓐⓩⓘⓞⓝⓐⓛⓔ
sapersi rapportare con facilità comunicando in modo efficace e sviluppando la capacità di ascolto.
E’ normale durante un colloquio essere agitati e in ansia.
Prepara degli episodi da raccontare che evidenziano la tua empatia!